Cerca

Condividi

Condividi su Facebook

Live Report

Immagine
Star Pillow live in Bologna (Barrio Escondido 11 - 04 - 2015)
Lunedì 13 Aprile 2015
  Barrio Escondido, una location che gioca sulla segretezza di essere un punto indefinito di una città scontata troppo spesso e questo alone di mistero lo mantengo inalterato sino in fondo per rispetto della circostanza così attraente: Star Pillow (Paolo Monti) si esibisce davanti ad una ventina di persona all’interno di una parentesi spazio/temporale senza fisicità e la sua musica si sfuma nella indefinibile presenza che diviene assenza.   Per tutti voi noi non siamo esistiti, Star Pillow nemmeno, la musica al contrario sì, uscendo dai suoi loop e dai giochi di una chitarra divenuta strumento per trascendere dal concetto di suono scontato per determinare la creazione, la... Leggi tutto...

Ultime Recensioni

Immagine
SERPENTYNE - “Myths And Muses”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  SERPENTYNE “Myths And Muses” Voto 9/10 (Anno 2014 – Serpentyne Music) Regno Unito Sei bardi pronti a farvi alzare le mani e danzare: con i Serpentyne non si balla si danza e la danza ha quel sapore d’ambrosia celtica ed europea, d’idromele bevuto nel corno, di bellicosi uomini pronti alla guerra o alla poesia, di pagus felice, di festa popolare, folk antico per una reinassance senza fine.   Inglesi ma di chiara matrice ed ispirazione mitteleuropea, lontani dai connazionali Blackmore’s Night o Inkubus Sukkubus, affini a Qntal, Corvux Corax, Omnia, Faun, oppure, se proprio volete rimanere in terra d’Albione, alle Mediaeval Baebes ma con maggiore carattere, più... Leggi tutto...
Immagine
Z’EV & SIMON BALESTRAZZI - “Reverbalizations”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  Z’EV & SIMON BALESTRAZZI “Reverbalizations” Voto 8/10 (Anno 2015 – Boring Machines) Italia Quando ho scoperto che sarebbe nato un disco dall’incontro di questi due moderni sciamani del suono, ero elettrizzato; ognuno di loro ha portato avanti un percorso che dura da decadi, ed ormai ha un trademark riconoscibile ed amato dai loro fan … cosa ne potesse uscire, non riuscivo ad immaginarlo, proprio per la varietà dei suoni tirati fuori da entrambi durante questi anni fatti di melodie, rumori, loop, field recordings, drones ed installazioni.   Il risultato, manco a dirlo, è esplosivo. I due si palesano di fronte a noi con un CD dalla pregevolissima fattura (in questo... Leggi tutto...
Immagine
THE LAST HOUR - “Deadline”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  THE LAST HOUR “Deadline” Voto: 7,5 (Anno 2014 – Seventh Crow Records / The White Room Netlabel) Italia A distanza di ben sei anni dall'esordio che portava lo stesso nome, torna sulle scene il progetto solista di Roberto Del Vecchio The Last Hour.   Del Vecchio, conosciuto per il suo progetto Les Jumeaux Discordants e soprattutto per aver duettato con Alessandra Santovito (oggi una delle due anime che compongono il progetto neoclassico Hexperos) nei Gothica, da nuovamente voce al suo animo oscuro ed ispirato con questo nuovo lavoro in studio dal titolo “Deadline”, uscito nel dicembre dell'anno scorso in collaborazione con la Seventh Crow Records di Sébastyén Defiolle... Leggi tutto...
Immagine
MELAMPUS - “Hexagon Garden”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  MELAMPUS “Hexagon Garden” Voto 7/10 (Anno 2015 - Riff / Sangue Disken / Old Bycicle) Italia Solitamente il terzo album per una band è il crocevia dell’evoluzione o, purtroppo non di rado, dell’involuzione; nel caso di “Hexagon garden”, il terzo album, con grande favore di tutti noi, è il passo avanti e non l’arretrare della band, o, per meglio dire, del combo.   Quindi l’opinione è positiva senza nemmeno troppi considerando: Angelo Casarubbia e Francesca Pizzo portano avanti un sound che si pone ibridassimo tra lo slow-core ‘codeinizzato’ e la wave più umbratile nata nelle vocalità di Siouxsie, coltivata negli ultimi anni da Chelsea Wolf o Zola Jesus,... Leggi tutto...
Immagine
LEILA ABDUL-RAUF - “Insomnia”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  LEILA ABDUL-RAUF “Insomnia” Voto 8/10 (Anno 2015 – Malignant Records) U.S.A. Nata sulla baia californiana di San Francisco, cresciuta artisticamente in molti progetti, eterogenea nella sua formazione (dagli Amber Asylum del passato alle presenze solitarie o in assetto con altri musicisti, ricordiamo Memento Mori, Vastum, Saros, Qepe come altri), Leila Abdul-Rauf in questa fase di carriera preferisce la solitudine compositiva, l’esplorazione fantastica del subcosciente individuale, la mutazione psichica dell’ambient come simbolismo e trance.   Malignant Records è la giusta casa per la musicista: le undici tracce di “Insomnia” sono corollario di tutta la... Leggi tutto...
Immagine
EVIL CONSPIRACY “Prime Evil”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  EVIL CONSPIRACY “Prime Evil” Voto 7/10 (Anno 2014 – Sliptrick Records) Svezia Lunga e complicata la storia degli svedesi Evil Conspiracy: formatisi nel 2002, pubblicano quattro demo nei primi anni di attività e, dopo una pausa che dura dal 2006, finalmente il primo, agognato lavoro, nel 2014. “Prime Evil” è quindi senza dubbio il frutto di una band che, al contrario di quello che potrebbe far pensare la scarsa discografia, è carica di esperienza ed arriva all'esordio con idee ben chiare su come sviluppare la propria proposta musicale.   L'album è foriero di un buon Melodic Death Metal, veloce e ben suonato, che sicuramente prende a modello gli ultimi In Flames ed... Leggi tutto...
Immagine
PLAIN WHITE T’S - “American Nights”
Mercoledì 15 Aprile 2015
  PLAIN WHITE T’S “American Nights” Voto 7/10 (Anno 2015 – Proud Bird Records) U.S.A. Urlano e si fanno gioco del mainstream pur usandolo come si conviene ad una band nata nel power-pop, nel teen-punk, una boy-band che si gioca dei Green Day e di tutti coloro che si danno troppo contegno, meglio ‘easy’ sino alla fine strumentalizzando il pop radiofonico americano al fine di porlo sul banco degli imputati ed assolverlo ma non con formula piena.   “American Nights” per il quintetto dell’Illinois (Chicago è la city) è un’infilata di canzoni da radio, potenzialmente per teen video ma con raffinato garbo, sound che potrebbe stare nel palinsesto del David Letterman... Leggi tutto...
Immagine
SATTYANANDA - “Abducting Aliens”
Domenica 12 Aprile 2015
  SATTYANANDA “Abducting Aliens” Voto 7/10 (Anno 2015 – Audio Aashram Music) India ‘… Egli Sali a bordo del Khara (aeroplano) che era decorato con gioielli e visi oscuri e si allontanò con un rumore che assomiglia al tuono delle nubi durante un temporale... Lei potrà andare dove vuole, dopo che io e Sita attraverso un volo aereo avremo raggiunto l’isola di Lanka … ‘   Il Ramayana, uno dei testi sacri dell’hinduismo, un frangente vitale nella religiosità mondiale in cui Rama, divinità solare, afferma il proprio potere sull’oscurità, in seguito portato nel mondo ellenico con Apollo. Nei Veda, migliaia di anni fa, nascevano culti legati a civiltà... Leggi tutto...