Cerca

Condividi

Condividi su Facebook

Live Report

Immagine
Bianca Casady live in Bologna (Locomotiv 25 – 11 – 2015)
Mercoledì 02 Dicembre 2015
  Arriva da una lunga tournè la piccola Cocorosie, la voce del duo, l’artista in piena full-immersion tra grafica, suono, canto, controversa e forse poco capita ma una tra le poche in grado di esprimere l’arte a tutto tondo oggi. Avrebbe fatto impazzire il Warhol degli anni d’oro questa ragazzina, oramai donna completa anche artisticamente, capace di portare su tele la sua identità grafica, su solco la sua musica anche senza la sorella Rosie, in grado di portare sul palco una performance completa e appagante di pura arte concettuale espressa senza risparmiarsi nulla.   Un tour nato in Islanda, anche la sua voce deve molto a quella terra in cui Bjork ha disciolto un filone... Leggi tutto...

Ultime Recensioni

Immagine
SCANN-TEC - “Unyt”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  SCANN-TEC “Unyt” Voto 8,5/10 (Anno 2016 – Ultimae records) Federazione Russa Frequenze radiofoniche disturbate, commenti in lingua russa sfumati proprio mentre i primi synth iniziano a fluire, solubili in suono, morbidi e carichi di una bass-line cupa e cadenzata, tocchi cardiaci per dettare un ritmo in crescita; “Snova!Snova” inizia il terzo album di Scann-Tec, secondo del musicista russo assieme alla label francese, con grande classe e senso dell’ambient Intelligence.   Capite subito, da questa breve introduzione a quella che è solo la prima delle dieci tracce di “Unyt”, che il sound Scann-Tec, non solo scorre con una naturalezza incredibile, ma soprattutto... Leggi tutto...
Immagine
ERIK WØLLO & BYRON METCALF - “Earth Luminous”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  ERIK WØLLO & BYRON METCALF “Earth Luminous” Voto 8/10 (Anno 2016 – Projekt) U.S.A./Norvegia Oramai la produzione discografica di mr. Wøllo è talmente immensa da imporre quasi, ogni uscita, all’acquisto per non perdere nessun tassello del suo puzzle compositivo. Il lato positivo è che MAI, nella sua vasta concettualità artistica, ne viene inficiata la qualità: assieme a Byron Metcalf, ancora uno ‘stakanovista’ del suono, già presente in Projekt in passato al fianco di Steve Roach, l’ambient del combo diviene la passeggiata ideale su suoli cosmici.   Quindi ambienti ancora rarefatti, ritmiche meditative, percussioni sorde ma presenti, linee sci-fi... Leggi tutto...
Immagine
LATERAL BLAST - “La Luna Nel Pozzo”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  LATERAL BLAST “La Luna Nel Pozzo” Voto 9/10 (Anno 2016 – (r)esisto) Italia Ci sono due vene nel sound dei Lateral Blast: quella lieve e dreamy della wave italica di Argine, Lupercalia, Egida Aurea e proprio pensando alla band di Diego Banchero & co., per quel sottile prog sfumato nella melodia quasi neoclassica, scopro questa band romana dall’ottima musicalità composita.   Chitarra arpeggiata o elettrica, ma non invasiva, flauto traverso, violino, ritmica, tastiere sono tavolozze nelle quali, acquerellate e gentili, s’inseriscono le belle voci di Leonardo e Rosa, a tratti, molto bella in tal senso “L’Ululato”, rinascimentali. Tavolozza è il termine giusto visto... Leggi tutto...
Immagine
STRATOSPHERE - “Rise”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  STRATOSPHERE “Rise” Voto 7/10 (Anno 2016 – Projekt) Belgio Da ben quattordici anni Ronald Mariën fluttua nella sua stratosfera: fluttua in un ambiente rarefatto, come le sue note, seppure ben corpose e compatte, rallentate nell’azoto della sua musica, ammorbidite dalla sua volontà di spingersi oltre il post-rock per deliziarci con musica dolcemente arrendevole.   In “Rise” c’è molto di lui e del suo concept sound: tra Sigur Ròs per la malinconica e dolorosa presenza di una chitarra in sottofondo richiamando però quell’Harold Budd che assieme ai Cocteau Twins volle incontrare la wave scura dandole un tocco di etereo e lezioso relax. Unendo queste due forme... Leggi tutto...
Immagine
ALKENE - “Etere”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  ALKENE “Etere” Voto 7/10 (Anno 2016 – Moscow) Italia Se all’inizio la voce ‘college’ del vocalist Elvio Carini, mi portava a credere di trovarmi di fronte all’ennesimo album indie-folk, in seguito le conferme sono state immediate e se quel genere falsetto di canto ha un buon impatto, soprattutto se disciolto nel suono, come nel caso dell’opener “Crisalide”, veloce, scorrevole, immediata.   Alla lunga non premia, è un rischio ma gli Alkene sanno variare, a dispetto di altre band che gravitano nei contesti indie a rock-art, seppure il cantato in lingua italica in questo aiuta poco. Una gestione difficile del verbo cantato, che a volte riesce anche con classe,... Leggi tutto...
Immagine
NÈRA - “Nèra”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  NÈRA “Nèra” Voto 6/10 (Anno 2016 – Alka Record Label) Italia “Nèra” è tanta tecnica, un ottima art-rock dal sapore industriale che ad alcuni può richiamare Subsonica, eppure il quintetto fiorentini Nèra non incidono come potrebbero, manca qualcosa per distinguerli dal calderone rock italico, non molto ma qualcosa, inventiva e la capacità di dare quel tocco di spezia al disco, lo rende più amalgama che coesione.   Ciò non toglie che avranno un loro pubblico e molte opportunità di mostrare il sudore del sound su un palco, ma noi di Sounds Behind The Corner, più orientati all’underground inteso come tutt’altro rispetto al mainstream, anche a band come i... Leggi tutto...
Immagine
MEZZO PRETI - “In Heart, Words And Soul We Trust”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  MEZZO PRETI “In Heart, Words And Soul We Trust” Voto 6,5/10 (Anno 2016 – Phonogram Music) Italia Folk fetente quello di questo duo, almeno nell’opener fottutamente orecchiabile, con quel suo retrogusto di steam punk colto e rock quasi dal sapore cajun di un sud tra Mississippi e Louisiana, fetente il sound, fetente la bella voce di Annalu, maledettamente all’altezza di tenere alto il verbo in lingua ‘manzoniana’, che l’italiano sia nemico del rock lo sanno tutti, alcuni riescono a dare il giusto ritmo alle note e alle parole.   Come “Mezzo Preti” … Il combo esordisce con un Ep ma già s’avverte quante potenzialità possa ancora esprimere la simbiosi tra... Leggi tutto...
Immagine
OVERLOGIC - “From Where?”
Mercoledì 22 Giugno 2016
  OVERLOGIC “From Where?” Voto 6/10 (Anno 2016 – Autoprodotto) Italia Voto basso ma solamente perché un Ep di quattro tracce non ci consente di capire sino a fondo un progetto come gli Overlogic, furbi cavalieri sul valico dell’altipiano che si erge su pianure di synth e buoni inserimenti di rock electro-pop.   “From Where?”, ha solo quattro tracce ma già offre spunti interessanti nel proporre una dance non banale, poco italica nel senso negativo del termine, clubber e decisamente allineata con l’Europa che non vuole mainstream nelle sue offerte più intriganti. In pochissime parole questa è la prima impressione ascoltando in sequenza il poker di tracce del... Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information