Cerca

Condividi

Condividi su Facebook

Live Report

Immagine
Ataraxia - Blue Project live in Parma (Circolo Mu, 15 – 03 – 2014)
Martedì 18 Marzo 2014
    Sotto l’egida della puntigliosa pianificazione nel creare eventi, la parmense Endenocte è un grande cuore che batte proprio nel cuore dell’Emilia, nel piccolo circolo Mu nella prima periferia di Parma; assieme ad Endenocte altri due cuori dell’Emilia alternativa hanno portato il loro flusso artistico sul palco del club.   The Blue Project, unione quanto mai estemporanea e di successo, sinergia tra Davide Borghi solo senza i suoi colleghi Albireon, accompagnato al microfono da Maria Cristina Anzola, assieme squisito antipasto agli Ataraxia di cui in questi giorni è uscito l’ultimo lavoro “Spasms”. Un bell’insieme di istinti e passioni sul palco sia nel combo... Leggi tutto...

Ultime Recensioni

Immagine
VELVET MORNING - “Velvet Moon”
Martedì 08 Aprile 2014
  VELVET MORNING “Velvet Moon” (Anno 2014 – Autoprodotto) Regno Unito Una carezza inglese con la pienezza di un risveglio da un torpore sensuale, onirico: con il languore di Velvet Underground e qualche fioritura ‘blues’ introversa tra i fumi dei Bad Seeds di Nick Cave, i Velvet Morning debuttano su supporto fisico con un Ep corposo, sei tracce, quasi un full-lenght, ideale per farsi conoscere oltre Manica e per dare una base di track da portare sullo stage nei numerosi eventi della primavera-estate britannica.   “Velvet Moon” è stato accolto da tutta la stampa inglese con favore, solo leggermente brit, nel suo pop impuro striscia uno slow-core sottile, felino: una... Leggi tutto...
Immagine
KOZMINSKI - “Il Primo Giorno Sulla Terra”
Martedì 08 Aprile 2014
  KOZMINSKI “Il Primo Giorno Sulla Terra” (Anno 2013 – New Model Label) Italia Nella parafrasi del titolo c’è tutta l’infantile aspettativa di una vita da riscrivere o da scrivere: già i Delta V con “Il Primo Giorno Del Mondo”, tra stupori ed attese di qualcosa in divenire, meraviglie per una nuova dimensione dell’esistenza, coesione ancora salda tra spirito ed un corpo ancora amniotico nei primi movimenti.   Tornando ai giorni nostri i Kozminski riflettono su questo millennio ‘strano’, impalpabile nei valori troppo spesso astratti, con intelligenza nei testi, un pizzico di romanticismo post tutto ed una solida base produttiva alle spalle. Attivi da qualche... Leggi tutto...
Immagine
OTAVAN VERET - “Otavan Veret”
Martedì 08 Aprile 2014
  OTAVAN VERET “Otavan Veret” (Anno 2014 – Cyclic Law) Finlandia Debutto per Otavan Veret, progetto finlandese proposto dal duo di compositori Kaarna e Kivela. I cinquanta minuti di questo album self titled ci portano all'interno di un viaggio concettuale nelle vastità dell'universo, e non a caso i nostri definiscono in modo appropriato la proposta come Space Ambient Musick.   Sonorità larghe e ripetute, loop ipnotici che riportano la mente ad epoche ancestrali, rari cori eterei che spesso si sviluppano in sottofondo rispetto alla predominanza delle tastiere sono le caratteristiche di un suono che non è difficile definire ‘spaziale’, in quanto l'impressione di essere... Leggi tutto...
Immagine
HOUSE OF HATS - “This Love”
Martedì 08 Aprile 2014
  HOUSE OF HATS “This Love” (Anno 2014 – Willow Walk Records) Regno Unito   Con la stessa capacità di condurci tra campi di grano d’inizio estate o nei primi freddi autunnali, quando il grano è un ricordo, gli amori estivi si consolidano o si ricordano nei momenti di malinconica solitudine, quando gli uccelli si posano stanchi dopo le ultime giornate assolate sui fili elettrici, quando l’uva dorata riflette I raggi di sole, quando l’amore è una carezza timida,   “This Love” scorre tra le sue chitarre, il suo folk bucolico, le alternanze alla voce ora maschile, ora femminile, ora congiunta, ora corale, nessuno schema se non quello di narrare piccole storie. In... Leggi tutto...
Immagine
SEGUE - “The Here And Now”
Martedì 08 Aprile 2014
  SEGUE “The Here And Now” (Anno 2014 – Sem Label) Canada In linea con la propria label, Segue, musicista francese ancora sconosciuto alle nostre latitudini, ci propone un’elettronica che respira se stessa senza inibizioni e gabbie; una strumentazione ampia (tra cui una chitarra a dodici corde estrapolata dal folk classico americano per divenire texture sfumata nei pattern di Jordan Sauer) e la forte propensione al minimalismo elettronico più puro, sonno le credenziale di Segue.   E’ la prima presenza del canadese in Sem Label; una buona produzione diversificata tra Cdr, compact disc con diverse etichette ed uno split assieme a Pleq, lo portano oggi alla corte di... Leggi tutto...
Immagine
NEGATIVE VOICE - “Infinite Dissonance”
Martedì 08 Aprile 2014
  NEGATIVE VOICE “Infinite Dissonance” (Anno 2014 – Independent) Russia La band russa è attiva, anche se sotto diverso monicker e con lunghi periodi di ibernazione, fin dal lontano 1999, ma giunge solo ora al debutto sulla lunga distanza dopo aver pubblicato un EP nel 2010 ed un demo nel 2012.   Il Death/Black Metal dei nostri si dipana su coordinate abbastanza prevedibili, costruito com'è su strutture, consolidate nel tempo da altri act, fatte di riff ben congegnati e di una ritmica essenziale e scevra da sovrastrutture scenografiche. La voce sofferta chiude il cerchio di un disco che punta tutto sull'atmosfera, costruendo brani efficaci e ben sbozzati, ma che mancano... Leggi tutto...
Immagine
AR 12 - “Against You Better Judgment”
Martedì 08 Aprile 2014
  AR 12 “Against You Better Judgment” (Anno 2014 -  CRL Studios) Australia Aggressivi come un virus fuggito da un laboratorio, i tre ragazzi di Sydney, sono endemia di beat pura, hype elevato all’ennesima potenza, feroci ed aggressivi nel tempestare i solchi con le loro congruenti possibilità harsh-industriali.   Veloci e poco inclini alla melodia che in alcune forme di EBM s’incontra, la musica degli AR 12 è virulenta nell’essenza stessa, ferale graffio di un trio di belve che si colloca nell’evoluzione di CRL, nella differenzazione dello Studios di Anchorage tra IDM morbido e riflessivo o dance-industriale power e contaminante, contaminata. Nati artisticamente... Leggi tutto...
Immagine
STORM CRY - “Beginning of Darkness”
Lunedì 07 Aprile 2014
  STORM CRY “Beginning of Darkness” (Anno 2014 – Self-released) Italia Formatisi nel 2010, i veneti Storm Cry arrivano oggi a produrre questo “Beginning of Darkness”, un EP di 6 brani che mette in mostra una buona verve ed un affiatamento già interessante. Dopo una breve intro acustica i nostri si gettano su un Melodic Death Metal ben suonato ma non velocissimo nelle soluzioni, che preferisce quindi un approccio basato maggiormente sulla pesantezza e caratterizzato dal vocione aggressivo di Shoto.   La proposta dei nostri al momento non è originalissima, ma a favore del combo va detto che il lato Melodic del suono degli Storm Cry viene spesso impreziosito da derive... Leggi tutto...